Sostieni l'Associazione con un versamento volontario IBAN:
Banca Agr. Pop. di Ragusa
Home | Chi siamo | l'Hangar | i Dirigibili | l'Idroscalo | il Parco | Progetti | l'Attività | Ricerche e Studi | Rassegna stampa | Amici | Visitatori | Storia | Contatti
aggiornato al 15-Mag-2016

Home page

cerca con

Sfolia il libro


Richiedi
i libri




Augusta com'era

Augusta Framacamo

 

HANGAR TEAM AUGUSTA è una associazione culturale, iscritta nel Registro Regionale del volontariato, che si occupa della tutela, del recupero e della valorizzazione del patrimonio storico e culturale del territorio, con particolare attenzione all'Hangar per dirigibili di Augusta e a tutto il complesso monumentale denominato Aeroscalo per dirigibili.

Patrocinato dalla nostra Associazione, è in distribuzione presso le librerie e cartolibrerie della città il libro del socio avv. Raffaele Migneco sulla storia dell’Idroscalo di Augusta. La pubblicazione è arricchita da una rassegna fotografica curata da Alberto Moscuzza.

NOTA DELL’AUTORE

L’idea che uno strumento di guerra possa diventare un bene comune, veicolo di cultura, strumento di piacere estetico e luogo di divertimento, è il filo conduttore di questo lavoro.
Non accade sempre: cannoni, aerei, trincee, musei di guerra non sempre riescono a superare il loro significato originario e pur contenendolo diventare qualcosa di più grande e diverso.
È
il caso dell’aeroscalo di Augusta che pur nascendo da una esigenza di guerra ed essendo uno strumento bellico tuttavia per sua forza intrinseca supera se stesso ed assume significati ed usi correlati al modo di sentire odierno divenendo luogo di svago ma anche di cultura e di bellezza.

Raffaele Migneco

 

PREFAZIONE

Con questa nuova pubblicazione l'Associazione di volontariato HANGAR TEAM AUGUSTA continua il proprio impegno per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale aggiungendo un nuovo tassello al mosaico di iniziative culturali per la conoscenza e il recupero di quell'area dell'ex-idroscalo diAugusta che viene indicato come Parco dell'Hangar.

Ricordiamo le principali tra queste iniziative:
- La pubblicazione del libro L'Hangar per dirigibili di Augusta.
- La partecipazione al progetto "Siti da salvare storie da raccontare" organizzato da una rete di associazioni ambientaliste e di volontariato siciliane.
-La partecipazione al Seminario internazionale sui nuovi modelli di svi luppo industriale svoltosi al Politecnico di Milano la cui Facoltà di Architettura che ha svolto un lavoro di ricerca sul nostro territorio nel quale l’Hangar per dirigibili era considerato tra le risorse utili a rivitalizzare l'economia locale.
-L'organizzazione delle varie edizioni della “Festa dell'Aria” quali momenti importanti di aggregazione del tessuto sociale e valida proposta di fruizione pubblica del parco.
-La presentazione dell'Hangar di Augusta al Convegno Internazionale delle organizzazioni di volontariato impegnate nel recupero del patrimonio europeo di Archeologia Industriale svoltosi a Londra nel 2012.
-L'iniziativa di far estendere la declaratoria di opera di interesse storico-culturale a tutto il complesso monumentale, costituito dall'Hangar, dagli edifici di pertinenza, dal piazzale di manovra dei dirigibili e dal parco annesso, conclusasi con l'emissione di un decreto assessoriale che individua l'Aeroscalo per dirigibili come un unicum inscindibile tutelato ai sensi del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio.

Questo libro è un ulteriore ed interessante contributo alla conoscenza della storia dell'Idroscalo attraverso le varie fasi: la sua nascita come Aeroscalo per dirigibili, la sua rapida trasformazione in aeroporto per idrovolanti, il suo ruolo durante Secondo Conflitto Mondiale, il suo utilizzo nel dopoguerra, l'abbandono e il degrado, fino ad arrivare alle iniziative intraprese dall'HangarTeam per il suo recupero.

Condivido e riconosco la validità della scelta di Raffaele Migneco e Alberto Moscuzza di voler narrare anche per immagini fatti, luoghi ed eventi significativi della nostra storia; un modo di raccontare che si rivela accattivante e sicuramente idoneo per raggiungere i lettori, soprattutto i giovani, e stimolarne l'interesse e la voglia di conoscenza. Il libro infatti è corredato da numerose ed interessanti immagini, molte delle quali inedite, frutto di una costante ricerca degli autori ma soprattutto di una grande passione, quella per la memoria, il cui valore occorre affermare e sul quale è necessario riflettere per poter costruire un futuro migliore.

Passione per la memoria che non trova certo riscontro nella scarsa attenzione che le autorità preposte alla conservazione e tutela dell'exidroscalo di Augusta vi hanno dedicato. La demolizione nel 2014, dopo decenni di incuria e abbandono, degli hangar che furono le aviorimesse degli idrovolanti della 184a e della 186a Squadriglia, ha nei fatti rivelato una preoccupante lontananza dalla giusta considerazione del valore della memoria. Nella scelta tra la demolizione e il restauro funzionale di questi hangar, o almeno di uno di essi, ha purtroppo prevalso la prima, col risultato che in poche ore sono state cancellate valide testimonianze di eventi significativi. Sono stati considerati ingombranti ruderi mentre ormai costituivano patrimonio della nostra storia.

Diverso dovrà essere invece l'atteggiamento da tenere nei confronti dell'Aeroscalo per dirigibili. Per esso dovremo far vincere l'idea del recupero e del riutilizzo funzionale per renderlo nuovamente vivo e attuale, parte integrante della nostra contemporaneità. Questo è il modo migliore per consegnare alle future generazioni un complesso monumentale di eccezionale importanza, unico al mondo nel suo genere, e l'HangarTeam, con impegno e dedizione, si muove in questa direzione. Ci auguriamo che questo libro serva a dare forza a questa idea.

Ilario Saccomanno
Presidente dell' HANGAR TEAM AUGUSTA

 

PRESENTAZIONE

Nell’affascinante Baia di Augusta la traccia storica fa da padrona con le sue costruzioni militari di grande importanza, il Castello federiciano che domina tutto dall’alto, la Torre d’avvistamento e i Forti spagnoli all’inizio e al centro del porto, fino all’Hangar per dirigibili e l’Idroscalo lungo il litorale ovest, testimonianza di un passato recente e protagonista del seguente volume fotografico.
Suggestive le immagini inedite degli anni ’30 che seguiranno, sapientemente ricercate e comprate in svariati mercatini, sia locali che marchigiani, dai soci dall’Associazione Culturale Lamba Doria che da anni si prodiga nel recupero di documentazione fotografica per non far perdere la memoria storica e poter narrare le esperienze di uominidi un passato recente, quello delle due Guerre Mondiali.
Quando i ricordi volgono al tempo trascorso, non sempre si può avere la certezza assoluta della chiarezza delle immagini perché la memoria spesso ama mescolare desideri e realtà, offuscandole inesorabilmente. La fotografia, invece, riporta la visione corretta del suo autore, documentando l’attimo nella sua pura autenticità e facendo risaltare, a distanza di anni, i profondi cambiamenti paesaggistici e sociali.

Referente dell’Ass. Cult. Lamba Doria
Dott.ssa Ombretta Tringali

 

 

Lettera aperta dell'Hangar Team Augusta
sulla situazione del Parco dell'Hangar per dirigibili di Augusta

Dal Luglio del 2012 il parco dell'Hangar non è più fruibile dai visitatori dopo esserlo stato per oltre due anni e cioè a partire dal 15 maggio 2010 in occasione della prima edizione della Festa dell'Aria organizzata dall'Associazione di volontariato Hangar Team Augusta con il patrocinio del Comune. Ci sembra pertanto doveroso, nei riguardi non solo dei cittadini che da temposostengono la nostra Associazione ma di coloro che hanno a cuore la salvaguardia dei beni culturali, esprimere la nostra valutazione su ciò che è stato fatto e si fa per il recupero e la valorizzazione di questo bene culturale, soprattutto alla luce della recente scelta fatta dall'attuale Amministrazione Comunale di Augusta, guidata dal Sindaco Maria Concetta Di Pietro, di abbandonare il complesso monumentale costituito dall'Hangar per dirigibili e dagli edifici del complesso monumentale, riconsegnandolo all'Agenzia del Demanio vanificando, a nostro avviso, tutto ciò che è stato fatto fino ad ora.



Innanzitutto premettiamo che l'Hangar per dirigibili già nel 1987 era stato dichiarato opera di interesse storico monumentale e che adesso, grazie all'iniziativa dell'Hangar Team, tale declaratoria, con Decreto Regionale 3028 del 5/11/2014, è stata estesa a tutto il complesso monumentale costituito oltre che dall'Hangar e dagli edifici di pertinenza anche da quello che era il piazzale di manovra dei dirigibili, ricostituendo così l'originario Aeroscalo per dirigibili. Tale provvedimento, sollecitato dalla Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientalidi Siracusa, dichiara tutto il sito "opera di interesse storico-culturale" e lo considera un "unicum" inscindibile tutelato ai sensi del Decreto Legge n. 42 del 22/01/2004, inteso come "Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio".

Esso è di fondamentale importanza perché consente la salvaguardia di questo patrimonio mondiale preservandone in maniera definitiva l'integrità territoriale e la sua consegna alle future generazioni che, speriamo, siano più attente e culturalmente più sensibili. Inoltre esso costituisce il presupposto indispensabile affinché questo bene possa aspirare ad essere inserito nella lista dei patrimoni mondiali dell'Unesco.

Bisogna poi riconoscere che le passate Amministrazionihanno dimostrato un certo impegno per il recupero e la valorizzazione di questo patrimonio storico e monumentale. Il Comune, nelle passate gestioni, infatti:

- si è adoperato nel reperire ed utilizzare fondi del Ministero dei Beni Culturali (Decreto 22/07/2005) per la predisposizione di un progetto di pubblica fruizione dell'Hangar e del suo parco. Con tali fondi il Comune ha portato a buon fine tale progettazione approvandola, nella sua stesura preliminare, nel settembre del 2010;

- nel 2004, incoraggiato dall'Associazione Hangar Team che garantiva la propria collaborazione gratuita nella gestione, ha preso in concessione demaniale onerosa il Parco dell'Hangar;

- ha inoltre utilizzato fondi regionali della Protezione Civile per realizzare i lavori di consolidamento statico dell'edificio Hangar (che hanno riguardato le fondamenta ed i pilasti ad esclusione della copertura e del portale a soffietto) ultimati nel dicembre 2009;

- nel maggio 2010, ha aperto il parco alla pubblica fruizione grazie alla collaborazione, in regime di convenzione gratuita, dell'Associazione di volontariato Hangar Team che ha effettuato, a proprie spese, la parziale bonifica e pulizia dei luoghi e realizzando, tra l'altro, percorsi di visita in sicurezza, un parco giochi, servizi, ecc..

Tutto ciò utilizzando pochissimi fondi delle casse comunali: appena 7.657 euro ogni anno per il canone di concessione demaniale.

Anche la Struttura Commissariale, subentrata nell'Amministrazione della Città, si è adoperata, in verità senza grande solerzia, per riaprire il Parco alla pubblica fruizione. Infatti, dopo numerosi solleciti da parte nostra, ha richiesto ed ottenuto una proroga della concessione a titolo gratuito (perché adesso la nuova legislazione lo prevede) e ha bandito nell'Agosto 2014 un Avviso Pubblico per assegnare ad un’associazione di volontariato la gestione del parco.

Il bando, per inefficienza degli apparati amministrativi del nostro Comune, non è stato concluso prima della scadenza del mandato commissariale. Durante l'espletamento di detto Avviso Pubblico una comunicazione interna dell'Ufficio Tecnico ha palesato l'inagibilità dell'Hangar e degli edifici circostanti. In verità c'è da dire che tali edifici non sono mai stati agibili, tant'è che durante il periodo in cui il parco è stato aperto al pubblico, ne è stato sempre interdetto l'accesso con l'istallazione di opportune recinzioni. La conseguenza di questo atto è che a tutt'oggi l'interdizione alla pubblica fruizione viene ufficialmente confermata, pare, da una nota dei Vigili del Fuoco e non è più limitata ai soli edifici del complesso monumentale ma è estesa "a tutta l'area". Quale? Non si sa. È l'area limitrofa agli edifici monumentali? Oppure quella di 6 ettari attualmente in concessione al Comune di Augusta? O quella di 22 ettari dell'Aeroscalo per dirigibili? Sarebbe opportuno che, per chiarezza, gli organi competenti indicassero i limiti di quest'area.

Neanche la nuova Amministrazione Comunale, insediatasi nel Luglio del 2015, ha concluso la procedura dell'Avviso Pubblico per la gestione del parco dell'Hangar avviata dalla struttura Commissariale.Il 30 ottobre 2015 il Sindaco ha invece fatto istanza per riconsegnare all'Agenzia del Demanio l'Hangar per dirigibili e gli edifici di pertinenza con la motivazione che sono inagibili e necessitano di interventi strutturali; nel contempo però ha richiesto la concessione di tutta la parte restante dell'area dell'ex idroscalo fino a mare.

La zona tratteggiata rappresenta l'area dell'ex idroscalo richiesta in concessione dal Comune di Augusta al Demanio

Ci corre l'obbligo di fare alcune considerazioni sulla scelta fatta dall'attuale Amministrazione che non ci sembra coerentecon la contestuale dichiarazione di voler "recuperare e valorizzare per finalità sociali e culturali" questo patrimonio.


Riconsegnare l'Hangar al Demanio significa condannarlo all'abbandono e al degrado chissà ancora per quanti anni, vanificando tutto ciò che è stato fatto fino ad ora per il suo recupero e mortificando le aspettative dei cittadini. I segni di questo abbandono sono già evidenti; il parco infatti si trova già alle mercé di vandali, profittatori e ladri che fanno scempio del parco ed il recente taglio drastico degli alberi, non certo per finalità botaniche o ambientali, ne è una eloquente testimonianza.

L'intento di abbandonare l'Hangar e gli edifici di pertinenza separandoli dall'antistante piano di manovra dei dirigibili è apertamente in contrasto con il citato decreto dell'Assessorato Regionale n. 3028 del 5/11/2014 che considera l'Aeroscalo per dirigibilicome un unicum inscindibile da tutelare ai sensi del Codice dei beni Culturali e del Paesaggio. Oltre a non essere adeguato alle norme è anche una scelta infelice perché il mantenimento dell'integrità territoriale dell'Aeroscalo, come già detto, è il presupposto indispensabile per poter aspirare ad un suo inserimento nell'Heritage List dell'Unesco.

E a questo punto è bene che tutti gli Enti Pubblici o i soggetti privati che hanno un qualche interesse per l'area dell'Aeroscalo per Dirigibili prendano consapevolezza che il citato decreto di tutela non consente a nessuno né di violare né di eludere le finalità culturali e la destinazione alla pubblica fruizione dell'area sottoposta a vincolo.

La richiesta della concessione di tutta la restante area dell'ex idroscalo comprese le pertinenze della Marina Militare e del Demanio Marittimo lascia alquanto perplessi.

Il Comune infatti sta chiedendo la concessione dell'area del Demanio Marittimo proprio dove il Piano Regolatore Portuale ha già previsto la costruzione dell'ampliamento della banchina container del Porto Commerciale e i cui lavori sono già programmati. Inoltre sta richiedendo anche la restante area costiera, sempre di competenza del Demanio Marittimo, ma che è già in concessione alla cantieristica navale.


Piano Regolatore Portuale (particolare)

Non si comprende se questa è da considerarsi una scelta di politica economica o più semplicemente un macroscopico errore.

Più volte l'Hangar Team si è dichiarata disponibile a mettere a disposizione della nuova Amministrazione le proprie competenze e la propria esperienzama tale disponibilità non è stata accolta. Fatto è che, indipendentemente dalle considerazioni che si possono fare e dalle quali ci asteniamo, dubitiamo ragionevolmente che tale richiesta di concessione possa essere presa nella giusta considerazione.

A nostro parere l'Amministrazione Comunale dovrebbe ritirare la richiesta, rinnovare la concessione,che adesso è gratuita,di cui è ancora titolare e richiederne l'estensioneterritoriale fino a comprendere tutta l'area che ora viene indicata come Aeroscalo per dirigibili. Indire in tempi brevi un nuovo avviso pubblico per la ricerca di soggetti interessati alla gestione del parco finalizzata alla pubblica fruizione che realizzi quindi percorsi di visita in condizioni di sicurezza.Il tutto senza la necessità di impiego di fondi comunali ma assumendosi solo la responsabilità di amministrare un bene culturale del quale si ha ancora la disponibilità.

Stante la situazione attuale non ci sembra opportuno soffermarci sul progetto di recupero e fruizione del complesso monumentale che già il Comune ha approvato nella sua stesura preliminare oltre 5 anni fa, e questo perché per la sua realizzazione è necessaria una notevole capacità nel coinvolgere i portatori di interesse in un programma di recupero, valorizzazione e soprattutto di governance del progetto; sono necessarie competenza nella programmazione degli interventi e abilità nel reperire fondi europei, nazionali, regionali e di grandi investitori privati... ma questo riguarda un'altra realtà.

L'ASSOCIAZIONE HANGAR TEAM AUGUSTA

 

Pubblichiamo sul nostro sito il libro "Dal museo ai siti" curato dal Cidi di Siracusa su iniziativa del Distretto Scolastico Augusta, Melilli e Sortino.
L'opera, data alle stampe nel 1995, ci è stata messa a disposizione dal Preside Dott. Giambattista Totis a coronamento dell'attività di supporto della nostra Associazione al Museo Paolo Orsi di Siracusa.
L'Hangar Team ha infatti affiancato il personale di custodia del Museo Archeologico mettendo a disposizione 12 volontari che si sono alternati, dal 08/09/2015 al 31/12/2015, nel servizio di sorveglianza consentendo l'apertura al pubblico di padiglioni che sarebbero rimasti chiusi a causa di carenza di personale.
"Dal museo ai siti" è un'utile guida strutturata che passo passo conduce il visitatore alla conoscenza delle culture relative ai territori di Augusta, Melilli e Sortino partendo dai reperti del Museo. Le piante dei settori museali, le chiavi di lettura dei reperti e le schede di approfondimento facilitano i percorsi e la conoscenza del patrimonio archeologico-ambientale.


COMUNICATO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI “HANGAR TEAM AUGUSTA”

Viste le numerose e pressanti richieste che pervengono all'Hangar Team, da parte di gruppi organizzati, agenzie turistiche, associazioni, ecc. per poter visitare l'Hangar, riteniamo opportuno ripetere ancora una volta come stanno le cose.

Ricordiamo che in seguito alla caduta della passata Amministrazione, per sospette infiltrazioni mafiose, il parco dell'Hangar è stato chiuso. Da allora, anno 2012, né il Commissario Regionale, né i tre Commissari Prefettizi subentrati, né adesso la nuova Amministrazione sono stati sino ad ora capaci di riaprire il parco alla pubblica fruizione. Eppure, grazie all'opera volontaria e gratuita dell'Hangar Team, che vi ha operato dal 2006 in virtù di una Convenzione, il parco è stato aperto al pubblico nel maggio 2010 con la prima edizione della Festa dell'Aria.

Il disinteresse diffuso, iniziato con la passata Amministrazione che colpevolmente ha fatto scadere la Concessione Demaniale e conseguentemente non ha rinnovato la Convenzione per la gestione del bene, ha fatto ripiombare il parco nel completo abbandono vanificando tutto il lavoro che l'Hangar Team ha fatto in sei anni per il recupero e la valorizzazione del parco.

Nell'Agosto 2014, dopo ripetute ed estenuanti sollecitazioni, finalmente la Commissione Prefettizia, ottenuto il rinnovo, per un solo anno, a titolo gratuito della Concessione Demaniale, ha bandito un Avviso Pubblico per la selezione di una organizzazione di Volontariato per la gestione del Parco dell'Hangar. Dopo ben 4 rinvii della scadenza, l'ultimo al 3 luglio 2015, questo Avviso non è stato ancora concluso! E' trascorso più di un anno! Nel frattempo la Concessione Demaniale è scaduta il 28 Luglio 2015. Non sappiano se il Comune ha chiesto il rinnovo.

Neanche da questa nuova amministrazione arrivano segnali incoraggianti: nessuna risposta agli atti formali con i quali l'Associazione si è messa a disposizione della nuova Amministrazione, nessuna risposta alle diverse richiesta di incontro, nessuna dichiarazione sulla volontà o meno di aprire il parco alla pubblica fruizione.

Quindi invitiamo tutti coloro che ci scrivono o che ci telefonano ad indirizzare le loro richieste al Comune nella speranza che ciò contribuisca a superare questo empasse.

IL Consiglio di Amministrazione di “HANGAR TEAM AUGUSTA”


l'Aeroscalo per dirigibili dichiarato bene storico-culturale
Un grande risultato raggiunto dall'Hangar Team Augusta che premia il suo costante impegno per il recupero e la valorizzazione del parco dell'Hangar

Nell'assemblea del 30/03/2015 è stato rinnovato il Consiglio di Amministrazione dell'Associazione che risulta così costituito:
Presidente: Ilario Saccomanno
Consiglieri: Raffaele Migneco, Giuseppe Blancato, Francesco Lombardo, Alfredo Poppite,
Rosario Partinico, Angelino Cianci.

È on-line l'articolo sull'Hangar di Augusta a firma del nostro socio prof. Giambattista Totis pubblicato da La Civetta di Minerva.
Presentato a Siracusa nella sede di "The Hub Sicilia", dal nostro socio Marco Micheletti, il progetto ITI@Augusta che, avvalendosi di una tecnologia innovativa, mira a promuovere la conoscenza del patrimonio turistico e industriale del nostro territorio.
La prima tappa del progetto è proprio l'Hangar per dirigibili di Augusta.

Un contributo di Legambiente Augusta alla conoscenza della storia del dirigibile:
nel sito della NYPL (New York Public Library,
http://digitalgallery.nypl.org/nypldigital/dgkeysearchresult.cfm?keyword=dirigible
ci sono due stampe uguali (erano figurine in omaggio con le sigarette) del dirigibile italiano “Italia” ed un’immagine del retro di una delle stampe.
Per una delle due stampe il NYPL indica (probabilmente con riferimento all’epoca di costruzione/esercizio del mezzo) “ca. 1909-1912”. Per l’altra, corredata anche dell’immagine del retro contenente  una breve ma interessante cronaca storica e che ci fa datare 1909 la realizzazione delle stampe, il sito indica “ ca. 1901-1917”.
La raccolta delle figurine, denominata “Aviation”, comprendeva 75 stampe di dirigibili, mongolfiere ed aerei degli anni eroici dell’aviazione.
Cercando bene si troverà la stampa di un secondo dirigibile italiano… il Ricaldoni, dirigibile militare ad “alta velocità”.

In occasione della tre giorni (13,14,15 Dicembre) organizzata per l'apertura della sala cinematografica di MACAO a MILANO è stato proiettato il cortometraggio "Cicale" girato interamente nel parco dell'Hangar da Sergio e Andrea Tringali.
È un c
ortometraggio muto, in B/N di 9 min. Location: Hangar per dirigibili di Augusta.
Una storia di speranze, sogni, desideri, viste da prospettive diverse: una più terrena, indifferente e rassegnata, l'altra più intima e devota. Un augurio perché l'Hangar possa tornare vivo e frequentato. Il corto è dedicato all'associazione Hangar Team di Augusta e ai suoi volontari che da anni si battono per salvaguardare l'Hangar, il parco e le strutture annesse, in stato di abbandono e degrado ormai da decenni.
Il qundicinale di Siracusa "La Civetta di Minerva" ha pubblicato l'articolo di Carmelo Di Mauro che dà conto della segnalazione dell'Hangar per Dirigibili di Augusta presso l'organizzazione internazionale “CyArk 500” per la valorizzazione e la tutela di 500 tesori mondiali.


L'arca di Noè in 3D dei patrimoni dell'umanità


LONDRA - Una moderna arca di Noè non per salvare specie animali, ma per preservare i monumenti più preziosi al mondo. E' l'ambizioso progetto di un milionario iracheno, Ben Kacyra, che insieme alla moglie Barbara ha fondato l'organizzazione non-profit “CyArk 500”, della quale fanno parte esponenti di trentacinque Paesi del mondo.
Quaranta siti sono già entrati di diritto nella lista dei tesori e tra questi ci sono Pompei e la Torre di Pisa, oltre che Babilonia, il Titanic e l'Opera House di Sydney.
In Italia ci sono altri tre siti di interesse che Kacyra vorrebbe conservare digitalmente. Fra questi c'è l'Hangar per dirigibili di Augusta.
Leggi l'articolo su "Il Messaggero"


Giovedì 17/10/2013 dalle 13:00 alle 13:30 il Presidente di Hangar Team Augusta Ilario Saccomanno, autore del libro "L'Hangar per Dirigibili di Augusta", è intervenuto nella trasmissione "Big Fish" di Radio Popolare Milano per parlare di dirigibili e dell'Hangar di Augusta. Guarda il video
oppure scarica tutta la trasmissione radiofonica


Anche quest'anno destina il 5 per mille della tua Dichiarazione dei Redditi al recupero del Parco dell'Hangar di Augusta indicando il
Codice Fiscale 90011810893
dell'Associazione Onlus Hangar Team Augusta

Attività dell'Associazione nel triennio 2010-2012

L'attivitàdell'Associazione si è rivolta prevalentemente al raggiungimento dell'obiettivo dell'apertura del parco alla pubblica fruizione. Un obiettivo raggiunto non senza aver superato grandi difficoltà ed aver impiegato le risorse finanziarie pervenute all'associazione attraverso la destinazione del 5 per mille dell'Irpef, le donazioni e i contributi di Enti pubblici e privati, di associazioni, di club service, di imprese private e singoli cittadini.

L'apertura del parco alla cittadinanza è avvenuta in occasione della Festa dell'Aria organizzata dall'Hangar Team nei giorni 15 e 16 Maggio 2010. Ciò grazie al lavoro dei volontari dell'Associazione che si sono impegnati a realizzare:

  • la bonifica e la sistemazione a prato verde dell'area antistante il monumento Hangar;
  • un parco giochi per bambini dai 3 ai 12 anni con altalena, scivolo, bilico, combigym, arena per bambini utilizzando strutture di alta qualità con certificazione di sicurezza europea TUV;
  • realizzazione di una spazio in sicurezza per le dimostrazioni di tiro con l'arco;
  • percorsi di visita e aree adibite al parcheggio della auto dei visitatori.

Dopo l'apertura del parco l'Associazione ha continuato a collaborare con il Comune garantendo l'ingresso al parco ai visitatori, a gruppi organizzati, scuole e associazioni varie che ne hanno fatto richiesta.

Nel giugno dello stesso anno l'Hangar Team ha organizzatola serata del Solstizio d'Estate: un simpatico e suggestivo modo di vivere insieme il parco.

L'Associazione ha contribuito con indicazioni e suggerimenti alla redazione del progetto preliminare denominato "Intervento di recupero dell'ex Hangar Dirigibili e sistemazione dell'area esterna immediatamente circostante" redatto dalla RPA di Perugia e approvata dal Comune di Augusta nel settembre 2010.

Nel 2011 l'Associazione ha attrezzato una zona del parco come area per picnic ed ha continuato ad operare per il contenimento del degrado dei monumenti e ad effettuare piccole opere di manutenzione. Ha continuato ad occuparsi della manutenzione del verde del Parco usufruendo anche della collaborazione delle altre associazioni di volontariato e ambientaliste.

Il 15 Maggio 2011 è stata organizzata, in collaborazione con la Sezione cittadina del Rotary International, una giornata particolare denominata Hangar Day con la presenza degli Aquilonisti Internazionali ed il raduno di vetture della casa automobilistica Porsche.

Il 18 e 19 Giugno 2011 si è svolta la seconda edizione della Festa dell'Aria.

Nel dicembre 2011 è iniziata la collaborazione con un gruppo di studio della facoltà di Architettura del Politecnico di Milano che ha realizzato un progetto denominato Doppio Parco per un nuovo tipo di sviluppo dell'area industriale e archeologica che va da Siracusa ad Augusta e che vede l'Hangar di Augusta come importante elemento di integrazione. La presentazione del progetto è avvenuta durante un Convegno internazionale organizzato a Milano nel febbraio 2012 dalla Facoltà di Architettura del Politecnico al quale l'Hangar Team ha partecipato.

Nel 2012 l'Associazione ha partecipato con proprie iniziative di promozione del monumento Hangar al progetto Siti da salvare storie da raccontare organizzato da una rete di associazioni ambientaliste e di volontariato siciliane con il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato Etneo. Con questo evento inizia la collaborazione con il CSVE che fornisce un proficuo supporto all'Hangar Team.

Il 12 e 13 maggio si è svolta la terza edizione della Festa dell'Aria che è ormai diventata un atteso appuntamento annuale dell'Hangar Team con i cittadini ed un evento importante per la valorizzazione dell'Hangar.

A seguito dei rilievi della Commissione di Vigilanza sui Pubblici Spettacoli e della Pubblica Sicurezza, in considerazione anche del fatto che la Convenzione di collaborazione con il Comune, già scaduta, non è stata rinnovata, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di sospendere l'attivita dell'Associazione nel parco con la conseguenza che allo stato il sito è chiuso. Ciò per consentire, d'accordo con il Comune e l'Agenzia del Demanio, l'esecuzione di alcuni dei lavori necessari per migliorare la sicurezza del parco. A tali rilievi si è aggiunta una formale intimazione del Comando Aeronautico di Sigonella, pervenuta nel mese di Agosto, con la quale si invita il Comune di Augusta ad adottare, nel parco, alcune misure di sicurezza.

Nell'ottobre 2012 su invito dell'European Federation of Associations of Industrial and Technical Heritage, i cui obiettivi sono quelli di promuovere la conservazione, lo sviluppo e la gestione del patrimonio industriale e tecnico e di facilitare la cooperazione in Europa tra coloro che sono impegnati in queste attività, l'Associazione ha partecipato al Convegno, svoltosi a Londra, presentando il monumento Hangar. Da questo momento l'Hangar Team Augusta entra a far parte della grande famiglia europea delle organizzazioni di volontariato che sono impegnate nel recupero del patrimonio archeologico industriale.

Attualmente l'Hangar Team svolge un lavoro di supporto al Commissario Regionale del Comune per consentirgli di portare a compimento il rinnovo della Concessione demaniale dell'area del parco dell'Hangar, che in virtù di una recente normativa, può essere concessa, sotto opportune condizioni, a titolo gratuito. La richiesta è già stata inoltrata.
È questa la condizione indispensabile perché si possa pensare ad una regolare riapertura del parco.

Hangar Team Augusta comunica che, suo malgrado, si trova costretta a sospendere la propria attività di volontariato all'interno del Parco dell'Hangar a causa del mancato rinnovo, da parte della passata Amministrazione Comunale, della Convenzione che permette all'Associazione di collaborare, a titolo assolutamente gratuito, nella gestione del Parco.
Confidiamo nelle iniziative degli attuali Organi Istituzionali competenti, per il sollecito ripristino delle condizioni giuridiche, necessarie ed indispensabili, che permettano all'Hangar Team di poter operare all'interno del Parco.

Nei giorni 26-28 Ottobre 2012, presso la Toynbee Hall di Londra, si è svolto il 6°
E-FAITH WEEKEND. Hangar Team Augusta vi ha partecipato con il suo Presidente
Ilario Saccomanno che ha illustrato il progetto di recupero dell'Hangar per Dirigibili di Augusta.

lo ZEPPELIN NT D-LZFN all'aviosuperficie di Ozzano (Bologna).

Dal 04/06/2012 il parco dell'hangar rimarrà chiuso al pubblico per lavori di manutenzione straordinaria.

I volontari dell'Hangar Team sono, tuttavia, disponibili ad accompagnare in visita gruppi organizzati che ne facciano richiesta attraverso l'Ufficio Relazioni col Pubblico del Comune di Augusta
(email: urp@comune.augusta.sr.it)

La III edizione della Festa dell'Aria
Sabato 12 e Domenica 13 Maggio 2012
al Parco dell'Hangar di Augusta
Il 24/02/2012 Hangar Team Augusta ha partecipato al Seminario LaboriatorioAugustaSiracusa che si è svolto presso la School of Architecture and Society del Politecnico di Milano: un confronto internazionale su modelli di insediamenti e produzioni industriali come risorse per rivitalizzare l’economia locale.
È stata la fase conclusiva del corso Town Planning Design Workshop del Politecnico di Milano tenuto dalla Prof.ssa Isabella Inti e dal Prof.  Pierpaolo Tamburelli, che ha visto impegnati un nutrito gruppo internazionale di studenti in un lavoro di ricerca sul nostro territorio e che nei primi di Dicembre 2011 hanno visitato, tra l’altro, anche l’Hangar per dirigibili di Augusta.
Domenica 12 Febbraio 2012
Visita dei docenti dell’AEDE-Gruppo di Catania.
Le foto della II Festa dell'Aria
svoltasi il 18 e 19 Giugno 2011 al Parco dell'Hangar di Augusta.
In collaborazione con la Sezione cittadina del Rotary International
Domenica 15 Maggio 2011 si è svolto
l'Hangar Day
Pietro Contegiacomo  conquista la medaglia di bronzo
ai Campionati mondiali per Dirigibili ad aria calda
dal 2 al 7 settembre 2010 L'Associazione Culturale "Fantasmi su ferri vecchi"
ha rievocato lo sbarco delle truppe anglo-americane in Sicilia
Serata del Solstizio d'Estate
domenica 20 giugno 2010 al Parco dell'Hangar di Augusta
Grande successo di pubblico alla
I Festa dell'Aria
15 e 16 maggio 2010 presso il Parco dell'Hangar di Augusta.
Oltre 5.000 visitatori
La visita dell'Amm. Luigi Binelli Mantelli
Organizzata da G.A.M.I. "Gruppo Aeromodellistico Megara Iblea" di Augusta
si è svolta la
Gara di Acrobazia F3A/E Macroarea Sud Augusta nei giorni 20 e 21 Marzo 2010
Luci sull'Hangar di Augusta.
La sera di domenica 20 dicembre 2009 si sono accese le luci sull'Hangar per Dirigibili di Augusta.
Il progetto Parco Mediterraneo

Hangar Team Augusta ha intrapreso un'azione di salvaguardia del Parco dell'Hangar.
Il
progetto di ampliamento della banchina del porto commerciale, previsto dal Piano Regolatore Portuale, costituisce una minaccia all’integrità del Parco, rappresenta un inutile scempio del territorio e pregiudica la realizzazione del progetto di Parco Mediterraneo avanzato dal Comune di Augusta.

Il Difensore Civico del Comune di Augusta avv. Raffaele Migneco si esprime in merito al progetto di ampliamento del porto commerciale.
Pubblichiamo uno stralcio della Relazione del D.C. al Consiglio Comunale di Augusta del 09/01/2009.

Presentato il Dossier di Candidatura per l'inserimento nella World Heritage List dell'Unesco
Conclusa la prima tranche dei lavori di consolidamento della struttura
Il gruppo di ricercatori dell'Università giapponese di Nagoya al lavoro all'hangar di Augusta
La storia dell'hangar di Augusta
L'attività dei volontari dell'Hangar Team.
Firmato il protocollo d'intesa tra Hangar Team Augusta e il Gruppo Aeromodellistico "Megara Iblea"



Scarica la domanda di adesione all'associazione Hangar Team Augusta



Chi siamo

l'Hangar

i Dirigibili

l'Idroscalo

il Parco

Progetti

Attività

Ricerche e studi

Rassegna stampa

Amici

Visitatori

Storia

Contatti

sei il visitatore n.
Hit Counter by Digits


 

Il sito è conforme allo standard
CSS Valido!